Come effettuare il jailbreak su iOS 8.1.1 con TaiG
Nov29

Come effettuare il jailbreak su iOS 8.1.1 con TaiG

iOS 8.1.1 è ora jailbroken. Rimaniamo sempre in Cina, ma stavolta non è il team dietro Pangu ad aver sviluppato il tool ma bensì i loro…”rivali”, il TaiG team. Con TaiG (questo il nome del tool), il jailbreak è sempre intuitivo e molto facile da effettuare, anche a discapito di non capire un’acca di cinese, di seguito i passi da fare. Prerequisiti Il tool funziona su tutti i dispositivi che supportano iOS 8.1.1; mettete il vostro dispositivo in modalità aereo; disabilitate il codice di blocco (In impostazioni) disabilitate Trova il mio iPhone (Impostazioni – iCloud) Istruzioni Scaricate TaiG 1.0.1 da questo link (versione Windows); lanciate l’applicazione da Amministratore (tasto destro sul file .exe) nella schermata che vi troverete, abilitate solo la prima casella, Cydia, mentre disabilitate la seconda;   cliccate sul tastone verde per iniziare il processo di jailbreak; se tutto andrà bene vi troverete con un vaccino sorridente; godetevi il...

Leggi tutto
iH8sn0w mostra il jailbreak untethered su iOS 8.1.1
Nov21

iH8sn0w mostra il jailbreak untethered su iOS 8.1.1

Il noto programmatore iH8sn0w ha postato un video del suo iPad3 mentre mostra in esecuzione il jailbreak untethered su iOS 8.1.1. “Ci sto lavorando da venerdì con @XanderKitteh” questa la descrizione del video pubblicato, a dimostrazione che l’exploit di questa versione  frutta di una ricerca a 4 mani. Inutile dire che il video non ha nulla a che fare con una possibile ed imminente data di uscita del tool per effettuare il jailbreak, ma è una dimostrazione che seppur Apple abbia corretto gli exploit di Pangu, una nuova falla è stata già scoperta, vedremo i risvolti.  ...

Leggi tutto
Disponibile iOS 8.1.1: miglioramenti nelle prestazione di iPhone 4S e iPad 2
Nov17

Disponibile iOS 8.1.1: miglioramenti nelle prestazione di iPhone 4S e iPad 2

Apple ha rilasciato iOS 8.1.1, firmware mirato specificatamente sull’incremento delle prestazioni su dispositivi con CPU A5, in primis iPhone 4S e iPad 2. Potranno gioire i tanti possessori di dispositivi “vecchi” che, presi dall’euforia , hanno aggiornato ad iOS 8 per poi pentirsene viste le prestazioni non proprio entusiasmanti, soprattutto per quanto riguarda la navigazione web, oltre che nella normale routine di apri/chiudi di applicazioni più o meno pesanti. In IOS 8.1.1 inoltre sono stati fixati bugs precedentemente trovati ed infine, inutile ricordarvelo, si perde il jailbreak che finora non è supportato con Pangu. Trovate il firmware come di consueto tramite iTunes, oppure via OTA con un peso che, su iPad 3, è 346mb....

Leggi tutto
WWDC: tra OS X Yosemite e iOS 8, vediamo assieme le novità
Giu02

WWDC: tra OS X Yosemite e iOS 8, vediamo assieme le novità

Puntuale come un orologio svizzero, in quel del Moscone Center, si è svolto il consueto WWDC, appuntamento fisso per quanto riguarda le novità introdotte da Apple. Questo nuovo appuntamento, come saprete, è incentrato prevalentemente sul software, in particolar modo sui due sistemi operativi di punta di Apple, OS X e iOS. Dopo i consueti “numeri” iniziali con statistiche di utilizzo di Mavericks (più del 50% degli utenti utilizzano il nuovo sistema operativo Apple, contro il 14% della controparte Windows 8) si passa direttamente al nuovo OS X, Yosemite. OS X YOSEMITE Come era facile prevedere, il nuovo sistema operativo made in Apple, è l’anello di congiunzione tra il mondo desktop e quello mobile, creando così una visuale omogenea della sua interfaccia grafica adottando uno stile flat con barre traslucenti, e nuove icone per le applicazioni. Tra le novità più interessanti, c’è quella riguardo Spotlight, completamente ridisegnato, ora è in pratica un’applicazione a se stante, che, come su iOS, ci permette di lanciare applicazione, cercare documenti o sfogliare Wikipedia.    Cloud Drive, Mail e Safari Cloud Drive è un sistema cross-platofrm che strizza l’occhiolino a Dropbox, e che permette salvare e condividere files tra più sistemi. Il client di posta integrato in OS X permette ora di mandare allegati tramite Cloud Drive, (il sistema si chiama Mail Drop)in pratica l’allegato passerà tramite i server Apple e verrà criptato, ed al destinatario (se userà un dispositivo non Apple) verrà chiesto di scaricare l’allegato tramite un link apposito.   Safari diventa invece ancora più veloce, battendo gli altri “concorrenti” nei vari test Javascript, e rifacendosi il trucco abbracciando una nuova interfaccia e delle nuove tabs, con pulsanti appositi per condividere contenuti   Tra le chicche di Yosemite, ci sarà una maggiore interazione tra OS X e iOS (grazie a Continuity), ad esempio, si potrà chiamare o rispondere direttamente da Mac, usando iPhone, oppure, se si inizia la composizione di una email da iOS, si potrà continuare a scrivere su OS X. Yosemite sarà disponibile gratuitamente nel prossimo autunno, mentre la beta sarà disponibile da oggi.         iOS 8 E’ il momento tanto atteso. dopo i soliti numeri su quanto iOS è meglio di Android (Schiller è scatenato), si passa alle features. La prima è senza dubbio una tanto attesa dai non jailbreakers, le notifiche interattive. D’ora in poi potremo, ad esempio, rispondere  ad un sms direttamente dalla notifica, oppure commentare o mettere “mi piace” su una notifica Facebook.   Premendo due volte il tasto home, oltre a vedere le finestre nel multitasking, potremo vedere i contatti più frequenti, in modo da poter interagire più velocemente mandando sms o chiamando...

Leggi tutto
Recensione: be.ez LE Vertigo per Macbook Pro
Mag08

Recensione: be.ez LE Vertigo per Macbook Pro

Alzi li mano chi non conosce il noto marchio be.ez. Tu? O allora esci e chiudi questo blog! 🙂 Bando alle ciance, be.ez è un notissimo marchio che produce prevalentemente borse ed accessori per dispositivi portatili strizzando l’occhio al mondo della mela morsicata.   Negli anni, ho saputo apprezzare i suoi prodotti con, in primis, la mitica LA Robe, la skin protettiva che più di una volta ha salvato la vita al mio Macbook Pro 15 (ed al mio portafogli), basti pensare che una volta mi è “volato” dalle mani e si è fatto tutta la rampa di scale, rimbalzando su ogni gradino, rimanendo praticamente illeso. Bene, ora in famiglia si è unita la borsa LE Vertigo, pronta ad accogliere e trasportare il portatile ed il suo corredo. Partiamo dall’estetica, io la adoro. La mia borsa l’ho scelta nella colorazione black/pumpkin (nero/arancione-zucca) in quanto la LA Robe in possesso è dello stesso colore. L’esterno è completamente nera mentre l’interno è ovviamente, arancione (da notare la “chicca” dove il velcro è sul logo “e” di be.ez). Il rivestimento è in Nylon 1682D  e Tarpaulin, un materiale molto flessibile, resistente ed a prova d’acqua, mentre le cuciture sono in nylon 210D e jersey. Lo scompartimento interno, quello che accoglie il portatile, è rinforzato ed è riempito in schiuma ad alta densità in modo da assorbire eventuali urti. Non mancano gli scompartimenti per documenti ed accessori, 2 dei quali hanno una zip. Devo dire che i materiali danno davvero l’impressione di essere di qualità e di proteggere il portatile, ma non sono ai livelli di sicurezza della LA Robe, che è davvero un’armatura. Ma qui viene il bello. LE Vertigo permette di inserire il laptop assieme alla LA Robe, certo ci va un po “stretto”, però non dà alcun fastidio durante il trasporto ne tantomeno nelle operazioni di inserzione/estrazione dello stesso. In questo modo però si perde la possibilità di “legare” il portatile tramite il laccio strap-on. La borsa, una volta chiusa, si trasporta facilmente, il laccio è regolabile ed è presente una grossa “spugna” per alleviare la nostra spalla. Qualche accortezza se lo usate senza la skin LA Robe: il caricabatterie potrebbe danneggiare la scocca del vostro Mac, ma questo accorgimento è solo in caso di brusche cadute o urti violenti, la LE Vertigo è davvero un ottimo prodotto sia in termini funzionali che di sicurezza. Consigliatissima! PS- non sono stato sponsorizzato da be.ez, la borsa è stata acquistata da me per uso personale, il prezzo si aggira attorno ai...

Leggi tutto
Disponibile la versione finale di iOS 7.1: scopriamo assieme le novità
Mar10

Disponibile la versione finale di iOS 7.1: scopriamo assieme le novità

Apple ha rilasciato un nuovo aggiornamento “corposo” per iOS, che così raggiunge la versione 7.1. Il nuovo firmware è disponibile tramite iTunes oppure OTA direttamente in Impostazioni- Aggiornamento software. Al momento, se volete mantenere il jailbreak, non effettuate l’aggiornamento. Le novità introdotte sono diverse ed importanti, scopriamole assieme. CarPlay Con CarPlay sarà possibile collegare il proprio dispositivo ad un veicolo compatibile. CarPlay supporta le app Telefono, Musica, Mappe, Messaggi ed altre applicazioni audio di terze parti: Inoltre, dove supportato, potrà essere controllato direttamente dal touchscreen dell’auto. Attualmente é presente su alcuni modelli di Volvo, Mercedes-Benz e Ferrari. Siri Siri è stato migliorato. Ora si potrà mantenere il tasto Home premuto fino a quando “detteremo” il comando, una volta rilasciato Siri leggerà e ci darà una eventuale risposta, inoltre sono state aggiunte anche voci più naturali, sia maschili che femminili, per il cinese mandarino, inglese (Gran Bretagna e Australia) e giapponese.   iTunes Radio iTunes Radio, il servizio radio/streaming (attualmente non disponibile in Italia) ora potrà creare stazioni radio in base all’artista o alla canzone preferiate si potrà anche acquistare un album premendo un pulsante apposito nella sezione “in riproduzione”. Calendario Nel Calendario ora potremo visualizzare le festività. Accessibilità Il testo potrà essere impostato in grassetto sulla tastiera, calcolatrici ed icone. L’opzione “Riduci Movimento” può essere impostata anche sul Meteo, Messaggi e sulle animazioni di interfaccia utente multitasking. E’ possibile impostare una forma diversa dei pulsanti od intervenire sul colore delle app. Si potrà inoltre disattivare il Parallasse sia nella schermata di blocco che nella Home, andando su da Impostazioni > Sfondi e luminosità > selezione nuovo sfondo. Varie La fotocamera presenta una nuova configurazione per l’abilitazione automatica dell’HDR (su iPhone 5S); Il portachiavi iCloud è ora supportato in nuovi paesi; Cancellazione automatica delle notifiche di chiamate FaceTime quando si risponde su un altro dispositivo; Risoluzione di un errore che in alcuni casi poteva provocare il blocco della schermata Home; Miglioramento del riconoscimento delle impronte digitali tramite Touch ID; Miglioramento delle prestazioni su iPhone 4; Correzione di un errore di visualizzazione dell’identificatore dei messaggi non letti di Mail per numeri superiori a 10000; Possibilità di caricare le foto scattate con la modalità “Burst” di iPhone 5S in Streaming Foto.   Ottimizzazione interfaccia utente Nuova modalità per aggiungere un numero di telefono nei contatti: quando si digita il numero, compare il tasto “+” sulla sinistra Nuova animazione anche per lo “Slide to power off” (Spegnimento); Aggiornata la visualizzazione delle notifiche nella schermata di blocco, in particolare quella del di  “scorri per sbloccare” che ora visualizza un’aura, inoltre è stata introdotta una nuova animazione di sblocco; Nuova voce “Nessuna Notifica” nel Centro Notifiche quando non ci...

Leggi tutto