Recensione: sirene spiegate con Need for Speed Hot Pursuit [Video]

[app 394760598]

L’ultimo gioco automobilistico di Electronic Arts è ormai disponibile da qualche giorno, abbiamo avuto modo di provarlo ed in questo articolo vi daremo le nostre impressioni con i dettagli del gioco. Con l’ultimo capitolo della saga di Need for Speed, Hot Pursuit, vestirete i panni della polizia americana, che a tutta birra rincorrerà i malviventi usando la sua line-up di supercars e di abilità “speciali”.

Modalità di gioco

Hot Pursuit permette di scegliere tra 3 modalità di gioco,  carriera, gara veloce e multiplayer.

Nella carriera dovremo fare la nostra scalata nei gradi della polizia, partendo dal più basso (con in dotazione una Nissan 370Z) , fino ad arrivare a super agente e guidare la nuovissima Lamborghini Reventòn. Per salire di livello dobbiamo guadagnare dei punti che oltre con il completamento della missione, potranno essere accumulati effettuando manovre spericolate, come derapate, sportellate e così via. Le gare da fare sono visibili su una mappa, e si dividono in due modalità: inseguimento e lotta di potere.

In inseguimento, dovremo raggiungere e far fuori altre macchine. Ogni auto ha una barra di energia sopra essa, e dovremo mandarla fuori strada o “tamponarla” fino a quando la sua energia sarà esaurita. Il tutto bisogna farlo entro un lasso di tempo e potremo aiutarci con abilità speciali come blocchi stradali, blocchi dell’elettronica e barre chiodate. Questi ausili sono a “tempo”, una volta usati si rigenerano dopo qualche secondo.

Nella modalità “lotta di potere” invece, correremo assieme ad altre auto della polizia.  In pratica è una classica gara dove chi arriva primo vince.

Nella modalità gara veloce potremo decidere se effettuare una gara lungo le diverse mappe a disposizione sia nella modalità inseguimento che lotta di potere.

La modalità Multiplayer consente di giocare con un amico, via wifi o bluetooth, ma non con altre persone via internet.

Il parco macchine è davvero fornito, tra le supercars segnaliamo i due “missili” come la Lamborghini Reventòn e la Bugatti Veyron (nel video in basso c’è la carrellata completa delle auto a disposizione).

Controlli e giocabilità

Il sistema di controllo è di tipo tilt, ovvero per sterzare dovremo inclinare il nostro dispositivo, mentre l’acceleratore va a tutta birra. Per frenare invece dovremo tappare sulla parte inferiore/sinistra dello schermo. Il NOS si attiva facendo uno slide verticale sulla parte destra dello schermo, mentre se lo facciamo nella parte sinistra tireremo il freno a mano, utile nelle derapate. Ci sono tre modalità di visuale “videocamera”: da fuori l’auto, dal cofano o dal “muso”, attivabili cliccando sull’icona apposita in alto a destra (io preferisco quella dal cofano 🙂 )

Grafica

Il comparto grafico è senza dubbio di alti livelli, con molti poligoni e scenari abbastanza ricchi di dettagli, e soprattutto il gioco è molto fluido e non presenta rallentamenti durante le frasi concitate del gioco.

Conclusioni

Il titolo di EA è sicuramente un ottimo gioco, sotto molti aspetti. Forse sarebbe stato meglio con una modalità multipalyer via internet e non solo locale, ma tuttavia se si è amanti del genre non si deve far scappare. Ottimo anche il rapporto qualità prezzo.


Direktlink zum Video auf Youtube