Guida: effettuare jailbreak su iPhone 4S/iPad 2 con Absinthe
Gen20

Guida: effettuare jailbreak su iPhone 4S/iPad 2 con Absinthe

Da qualche minuto è disponibile Absinthe, il tool del Chronic Dev-Team che permette il jailbreak su iPhone 4S ed iPad 2. Vediamo assieme il procedimento, davvero facilissimo, e le precauzioni da avere durante le operazioni. Requisiti iPhone 4S con firmware 5.0 o 5.0.1 iPad 2 con iOs 5.0.1 Absinthe (Download – Mac) Procedimento Le operazioni sono davvero semplicissime, vi basterà aprire il programma e cliccare su Jailbreak. Absinthe vi metterà il dispositivo automaticamente in DFU Non avete paura se sul vostro dispositivo vedrete Ripristino in corso, è normale. 🙂 Dopodichè il vostro iDevice si riavvierà ,ma attenzione non usatelo, fate finire il processo di jailbreaking in quanto Absinthe è ancora in esecuzione. Una volta che il processo è completato, troverete l‘icona di Absinthe sulla vostra Springboard, apritela (dovete essere connessi ad internet) e vi verrà scaricato Cydia, che sostituirà l’icona di Absinthe. Dopo il riavvio finale, godetevi il vostro...

Leggi tutto
iOS 5: ecco il test-drive delle novità introdotte
Giu07

iOS 5: ecco il test-drive delle novità introdotte

Nell’ultimo WWDC, il grande protagonista è stato senza dubbio il firmware per iDevice, iOS 5. Da ieri, la prima beta del firmware è stata messa a disposizione agli sviluppatori. Una volta scaricata l’ho subito installata sul mio fido 3GS, di seguito le novità e caratteristiche di questo nuovo firmware. Il firmware per la versione 3GS pesa 639MB e, come per tutti gli altri dispositivi, necessita di iTunes 10.5 beta (anch’esso disponibile per gli sviluppatori). Una volta installato seguendo il solito ripristino, sul nostro dispositivo vedremo la bellissima schermata di configurazione, dove sceglieremo la localizzazione ed i servizi da integrare (togliendoci così dai legacci di iTunes).   Subito dopo avremo la nostra Home, con le prime novità che balzano all’occhio, Reminders, Musica (sostituisce iPod) ed Edicola (raccoglie gli editoriali) . Andano nelle impostazioni noteremo che le barre ed i pulsanti sono più arrotondati, più gradevoli a mio avviso. Da lì scopriamo subito le nuove voci relative alle Notifiche, iCloud e Twitter. Twitter è integrato nativamente, oltre che via app, anche su Safari e negli album. Nelle impostazioni potremo settare i nostri account in quanto ne gestise anche più di uno. iCloud (ricordiamo ancora non attivo) permette di condividere tutto quello che abbiamo nostro iPhone, verso tutti i dispostivi collegati al nostro account (iPad, Mac, Pc, ecc). Nelle impostazioni delle Notifiche potremo settare manualmente le applicazioni, ed inoltre potremo scegliere come vogliamo essere notificati. Rimaniamo nelle Notifiche, vera chicca di iOS 5. Il sistema di controllo delle notifiche è stato completamente rinnovato, ora non riceveremo più fastidiosi popup ma verremo notificati in modo discreto sulla barra superiore dello schermo, e se “saltiamo” una notifica, possiamo accedere al Notification Center con un semplice swipe da sù verso giù (chi ha detto Android? 🙂 ). Da lì potremo eliminare singole notifiche ed avremo uno sguardo sul widget della borsa e sul meteo locale. Safari ha ricevuto dei cambiamenti minimali ma efficaci, ora si può navigare privatamente, se scorriamo la pagina verso il basso vedremo che la barra degli indirizzi si nasconde (dando così maggiore visibilità), ha integrato “Elenco Letture” (in pratica InstaPaper made in Apple) ed ha Twitter sottomano, con un click manderemo la pagina sul nostro account Twitter, molto carina l’implementazione, devo dire la verità. Passiamo a Mail. Tra le novità del client di posta, c’è l’introduzione del rich-text, ovvero la possibilità di settare degli attributi al testo (grassetto, corsivo, sottolineato) e quella di aumentare/diminuire il livello di citazione di un messaggio. Inoltre ora avremo, oltre al suono (configurabile), anche una vibrazione che ci avviserà dell’invio riuscito di una email, mentre se invieremo un’email senza oggetto, verremo avvisati da un popup.  ...

Leggi tutto
Jailbreak untethered per iOS 4.3.3 su  iPhone, iPod Touch e iPad con Redsn0w (Mac – Windows)
Mag06

Jailbreak untethered per iOS 4.3.3 su iPhone, iPod Touch e iPad con Redsn0w (Mac – Windows)

Comeera facile prevedere, il jailbreak per l’ultimo firmware made in Apple (il 4.3.3) non si è fatto attendere molto, e grazie al bug scovato da i0n1c, il DevTeam ha rilasciati i soliti tool redswn0w e Pwnage, che permettono il jailbreak dei dispositivi. Vediamo assieme i dettagli per quanto riguarda redsn0w, che bene o male rimangono sempre gli stessi di volta in volta. DISPOSITIVI COMPATIBILI iPhone 3GS / 4 iPad / iPad 2 iPod Touch 3^ / 4^ gen. Apple TV 2^ gen. OCCORRENTE Firmware 4.3.3 per il vostro dispositivo (pagina download) iTunes 10.2.2 (download) Redsn0w RC15 (Mac – Windows) PROCEDIMENTO Effettuate il backup tramite iTunes, ed aggiornate al firmware (oppure cliccate sul tasto Ripristina di iTunes tenendo premuto SHIFT -su Windows- o ALT -su Mac- e selezionate il firmware scaricato, io personalmente ho aggiornato da iTunes). Se aggiornate da iTunes, non effettuate il ripristino da backup, attivate soltanto il telefono, altrimenti a fine procedimento, Cydia non funzionerà. Aprite Redsn0w, cliccate su Browse e selezionate il firmware scaricato, cliccate Next. Nella finestra successiva, flaggate solo Install Cydia e andate avanti. Spegnete il vostro dispositivo, cliccate Next e seguite le istruzioni a schermo per mandarlo in DFU. Se è stato mandato in DFU correttamente, il jailbreak verrà effettuato, il dispositivo verrà riavviato e troverete Cydia installato....

Leggi tutto
Jailbreak untethered su iPhone/iPad/iPod Touch e Apple TV con iOS 4.3.2 (Redsn0w Mac – Win)
Apr20

Jailbreak untethered su iPhone/iPad/iPod Touch e Apple TV con iOS 4.3.2 (Redsn0w Mac – Win)

Il jailbreak untethered questa volta non si è fatto attendere, ed è possibile effettuarlo sull’ultimo uscito in casa Apple, il 4.3.2. Come al solito ricordiamo che tale procedura consente il jailbreak e non lo sblocco della parte telefonica, quindi, possessori di iPhone stranieri per il momento statene alla larga. Vediamo assieme le istruzioni. DISPOSITIVI COMPATIBILI iPhone 3GS / 4 iPad / iPad 2 iPod Touch 3^ / 4^ gen. Apple TV 2^ gen. OCCORRENTE Firmware 4.3.2 per il vostro dispositivo (pagina download) iTunes 10.2.2 (download) Redsn0w RC14 (Mac – Windows) PROCEDIMENTO Effettuate il backup tramite iTunes, ed aggiornate al firmware (oppure cliccate sul tasto Ripristina di iTunes tenendo premuto SHIFT -su Windows- o ALT -su Mac- e selezionate il firmware scaricato, io personalmente ho aggiornato da iTunes). Aprite Redsn0w, cliccate su Browse e selezionate il firmware scaricato, cliccate Next. Nella finestra successiva, flaggate solo Install Cydia e andate avanti. Spegnete il vostro dispositivo, cliccate Next e seguite le istruzioni a schermo per mandarlo in DFU. Se è stato mandato in DFU correttamente, il jailbreak verrà effettuato, il dispositivo verrà riavviato e troverete Cydia installato....

Leggi tutto
[Tutorial] Aggiungere le statistiche di utilizzo su iPad e iPod Touch
Dic13

[Tutorial] Aggiungere le statistiche di utilizzo su iPad e iPod Touch

Molti di voi avranno notato che su iPod Touch e su iPad, andando nelle Impostazioni – Generali, la voce relativa all’utilizzo effettivo del dispostivo è mancante, il motivo di tale scomparsa probabilmente sarà ben nascosto in qualche documento top secret in quel di Cupertino. Torniamo a noi, e vediamo come attivare tale sezione nel nostro dispositivo. INGREDIENTI – un iPad / iPod Touch con jailbreak – un client SSH (Cyberduck per Mac e WINSCP per Windows, per citare i soliti due) – un editor di files .plist (PlistEditorPro per Mac – Plist Editor per Windows) PROCEDIMENTO – collegatevi usando il client SSH sul vostro dispositivo – andate nel percorso /Applications/Preferences.app/ – scaricate il files General.plist (fate un backup non si sa mai) ed apritelo con il vostro editor Plist – sotto la voce USAGE eliminate la stringa requiredCompatibilities (usando il programma per mac lo trovate sotto al numero 2, vedi immagine) e rimettete il file dentro al vostro dipositivo sovrascrivendo quello esistente – ora scaricate il file Usage Statistics.plist (fate backup per sicurezza) ed eliminate la stringa requiredCompatibilities presente in “USAGE_ELAPSED”, “STANDBY_ELAPSED”, and and “USAGE_HEADER”, se usate l’editor per Mac, fate riferimento all’immagine, si trovano rispettivamente ai numeri 2, 3 e 4 – una volta rimesso anche il secondo file dentro al vostro dispositivo, procedete con un Respring. – et voilà...

Leggi tutto