Lion: le 9 novità presentate al WWDC 2011
Giu06

Lion: le 9 novità presentate al WWDC 2011

Di scena al WWDC 2011, come molti saprete, è andato prima di tutti Lion, il prossimo sistema operativo made in Apple, che sbarcherà sui nostri scaff..ehm, Mac App Store a partire da luglio. Il nuovo sistema operativo vanta 250 nuove funzioni, e nel WWDC ne sono state mostrate 10, vediamole assieme.   1- Gestures Multitouch Tutte le abilità utilizzabili con il multitocco sono ora disponibili sull’intera gamma dei portatili, sbizzarritevi con pinch-to-zoom e compagnia bella. 2- Applicazioni a schermo intero Con Lion le applicazioni potranno essere visualizzate a schermo intero, non lasciando così spazio a distrazioni permettendoci di focalizzarci meglio sulla totalità dell’area messa a disposizione dai nostri display. Le applicazioni  compatibili includono molte app standard nel sistema, come Mail, Safari, iCal, ecc.. 3- Mission Control L’unione di Exposè e Spaces crea Mission Control, che permette di creare e gestire nuovi spazi direttamente in un’area dedicata. 4- Mac App Store Lo conosciamo già abbastanza bene, è la versione Mac del tanto amato App Store presente su iOS, che già vanta tantissimi programmi e giochi, e non a caso sarà lui il distributore di Lion. 5- Launchpad Launchpad è forse la cosa che più avvicina Mac ad iOS. Permette di raggruppare e lanciare applicazioni proprio come accade su iOS in “Cartelle”. 6- Resume (riprendi) Con Resume avrete gli ultimi documenti (o finestre, Spaces, ecc..) come li avete lasciati prima di uscier da un’applicazione. In pratica è come una macchina del tempo che riporta tutto come l’ultima volta che avete usato una certa cosa. 7- Auto Save (auto-salvataggio) Gli sbadati avranno vita facile. Immaginate di scrivere un documento e *puff* la batteria o la corrente vi abbandona. Con Resume troverete tutto come avete lasciato, e potrete continuare  a lavorare senza rifare tutto da capo (una simile funzione ce l’ha ad esempio WordPress). 8- AirDrop Dovete mandare un file? Odiate le configurazioni macchinose e poco intuibili? Ecco AirDrop. Lanciate l’app, e vedrete subito la lista dei contatti (che a loro volta usano AirDrop), non dovete are altro che trascinare ilfile da inviare, e via peer-to-peer sarà inviato al destinatario (vi ricorda un altro programma? Anche a me). 9- Mail Finalmente anche Mail riceve una nuova spolverata, e su Lion presenta diversa novità interessanti. Il layout ora potrà essere a due o tre colonne, sarà presente una barra dei preferiti dove potremo aggiungere le cartelle più usate. La ricerca è migliorata anche per via di numerosi filtri e “token” assegnabili, ad esempio potremo settare dei filtri come “persona” o “soggetto” a seconda di ciò che andremo a cercare. Prezzo e disponibilità Come anticipato sù, Lion sarà disponibile da luglio solo ed esclusivamente su...

Leggi tutto

La Repubblica 4.0 Mobile è disponibile per iPhone

[app 313084825] Il Gruppo Editoriale L’Espresso ha rilasciato Repubblica Mobile 4.0 per iPhone, un importante aggiornamento dell’app per iPhone, iPod touch e iPad che permette di consultare in tempo reale tutte le notizie pubblicate su Repubblica.it, inclusi gli approfondimenti con gli articoli, le dirette e i contenuti multimediali. [appimg 313084825]   A partire da questa versione è possibile leggere anche i contenuti del quotidiano come i commenti e le opinioni delle grandi firme dei giornalisti di Repubblica, tutti i retroscena, le inchieste e i reportage d’attualità, le varie rubriche del giornale e le vignette satiriche. Le altre novità riguardano la possibilità di visualizzare il meteo della località in cui ci si trova, mentre l’opzione My News consente di impostare delle parole chiave per creare una rassegna degli articoli su specifici argomenti, sono state aggiunte inoltre le notifiche push che consentono di ricevere sull’iPhone le ultime notizie, i goal della squadra del cuore e gli alert sugli argomenti d’interesse. Non mancano inoltre gli strumenti per condividere le informazioni preferite con i principali social network (Facebook e Twitter) o via email....

Leggi tutto
Secondo un esperto l’era dei pc è al tramonto
Mag15

Secondo un esperto l’era dei pc è al tramonto

Jean-Louis Gassèe, ex dirigente Apple, ha espresso la sua perplessità criticando l’Intel. Secondo l’esperto, presto l’era dei pc potrebbe finire, visto che un società famosa e grande come l’Intel non è riuscita a realizzare nulla per tablet e dispositivi mobili.   Per Gassèe la totala assenza di Intel “è da considerarsi come il tramonto definitivo dei pc”; l’ex presidente della Divisione Prodotti Apple si basa sul fatto che “non è presente alcun dispositivo con un processore x86”, ricordando come la famosa società hardware americana si sia impegnata solo a creare qualche SO senza tantissimo successo come il aMeeGo di Nokia. Il futuro, quindi, è solo di ARM e dei transistor 3D che faranno sparire Intel con il passare del tempo. Gassèe ha chiuso l’intervista dando un suo parare sui pc “il futuro è sempre più piccolo e mobile”, criticando ancora Intel che non è in grado di concorre con ARM....

Leggi tutto
Android fa registrare un record di virus tra le app
Mag14

Android fa registrare un record di virus tra le app

Ultimamente è balzato alle statistiche il repentino aumento sullo store di applicazioni Android. Se iOS è considerato il SO più valido e sicuro, visto che non è mai stato presente nessun virus sull’AppStore, tranne una minaccia per i dispositivi jailbroken, dello stesso non si può dire di Android. Secondo le ultime stime, dall’estate 2010 ad oggi le app che infettano sono aumentate di ben il 400%! Secondo il Malicious Mobile Threats, sono presi di mira in maggior luogo gli smartphone rispetto ai pc, proprio perchè sui dispositivi mobili spesso sono salvati più informazioni personali che non sui personal computer. Si stima che tra le 200.000 app presenti sull’Android Market, molte sono veicoli di virus, ma le minacce giungono anche dagli sms/mms (con il 17% del totale) e dall’uso delle SD (con il 20%). Secondo il nostro personale parere, è meglio ambire sulla qualità di iOS e per niente sulla quantità di Android (che per il momento ha ancora meno app di iOS sullo store online)....

Leggi tutto
iOS potrebbe introdurre gli aggiornamenti tramite wi-fi
Mag09

iOS potrebbe introdurre gli aggiornamenti tramite wi-fi

Quasi tutti si sono chiesti almeno una volta perché si deve usare sempre iTunes per ogni azione da fare con l’iPhone (caricare foto e musica, aggiornare il fw, backup dati ecc). Il sito 9to5Mac probabilmente ha dato una risposta definitiva a tutti i nostri dubbi: “Dall’iOS 5, Apple introdurrà l’aggiornamento software senza fili”; logicamente il prossimo aggiornamento non potrà essere fatto tramite wi-fi/3G perché non ancora presente in questa versione, ma per il futuro un barlume di speranza si accende. A questo punto il vero problema dovrebbe essere il “peso” del software da aggiornare, che si aggira sempre intorno ai 500mb; rendere disponibili tali aggiornamenti “over the air” per l’uso esclusivo tramite 3G risulterebbe  di nessuna utilità e altamente gravoso per le tasche degli utenti (in Italia non sono presenti tariffe flat fornite da gestori di sim). Al momento l’unico spiraglio potrebbe essere l’aggiornamento ed un backup di dati tramite wi-fi; nel caso si avverasse il rumors svelato dal sito americano, Apple starebbe cambiando strategia virando verso la giusta libertà fornita dal SO Android....

Leggi tutto
Apple: monopolio assoluto sul mercato delle app
Mag06

Apple: monopolio assoluto sul mercato delle app

iSuppli IHS, nota società di ricerca, ha stilato la classifica e le previsioni sulle vendite dei vari AppStore. Lo store di Apple viaggia al comando indisturbato e prima della fine del 2011 potrebbe raggiungere ben il 75% del mercato delle app.   Rispetto allo scorso anno, l’AppStore per eccellenza (quello Apple ndr) ha aumentato le sue entrate del 63,4%, con un guadagno stimato in 2,91 miliardi di dollari. Gli altri Store online sono quasi inesistenti, e dalle previsioni della società non miglioreranno almeno fino al 2014. Il mercato delle app tra tre anni raggiungerà guadagni complessivi di 8,3 miliardi di dollari, facendo raggiungere ad Apple quasi 5 miliardi di fatturato (solo in quell’anno). Si stima che i guadagni maggiori deriveranno dagli acquisti in-app....

Leggi tutto