iOS 5: ecco il test-drive delle novità introdotte

Nell’ultimo WWDC, il grande protagonista è stato senza dubbio il firmware per iDevice, iOS 5. Da ieri, la prima beta del firmware è stata messa a disposizione agli sviluppatori. Una volta scaricata l’ho subito installata sul mio fido 3GS, di seguito le novità e caratteristiche di questo nuovo firmware.

Il firmware per la versione 3GS pesa 639MB e, come per tutti gli altri dispositivi, necessita di iTunes 10.5 beta (anch’esso disponibile per gli sviluppatori). Una volta installato seguendo il solito ripristino, sul nostro dispositivo vedremo la bellissima schermata di configurazione, dove sceglieremo la localizzazione ed i servizi da integrare (togliendoci così dai legacci di iTunes).

 

Subito dopo avremo la nostra Home, con le prime novità che balzano all’occhio, Reminders, Musica (sostituisce iPod) ed Edicola (raccoglie gli editoriali) .

Andano nelle impostazioni noteremo che le barre ed i pulsanti sono più arrotondati, più gradevoli a mio avviso. Da lì scopriamo subito le nuove voci relative alle Notifiche, iCloud e Twitter. Twitter è integrato nativamente, oltre che via app, anche su Safari e negli album. Nelle impostazioni potremo settare i nostri account in quanto ne gestise anche più di uno.

iCloud (ricordiamo ancora non attivo) permette di condividere tutto quello che abbiamo nostro iPhone, verso tutti i dispostivi collegati al nostro account (iPad, Mac, Pc, ecc).

Nelle impostazioni delle Notifiche potremo settare manualmente le applicazioni, ed inoltre potremo scegliere come vogliamo essere notificati.

Rimaniamo nelle Notifiche, vera chicca di iOS 5. Il sistema di controllo delle notifiche è stato completamente rinnovato, ora non riceveremo più fastidiosi popup ma verremo notificati in modo discreto sulla barra superiore dello schermo, e se “saltiamo” una notifica, possiamo accedere al Notification Center con un semplice swipe da sù verso giù (chi ha detto Android? 🙂 ). Da lì potremo eliminare singole notifiche ed avremo uno sguardo sul widget della borsa e sul meteo locale.

Safari ha ricevuto dei cambiamenti minimali ma efficaci, ora si può navigare privatamente, se scorriamo la pagina verso il basso vedremo che la barra degli indirizzi si nasconde (dando così maggiore visibilità), ha integrato “Elenco Letture” (in pratica InstaPaper made in Apple) ed ha Twitter sottomano, con un click manderemo la pagina sul nostro account Twitter, molto carina l’implementazione, devo dire la verità.

Passiamo a Mail. Tra le novità del client di posta, c’è l’introduzione del rich-text, ovvero la possibilità di settare degli attributi al testo (grassetto, corsivo, sottolineato) e quella di aumentare/diminuire il livello di citazione di un messaggio.

Inoltre ora avremo, oltre al suono (configurabile), anche una vibrazione che ci avviserà dell’invio riuscito di una email, mentre se invieremo un’email senza oggetto, verremo avvisati da un popup.

 

Passiamo ora alla Fotocamera, ora più pratica ed efficace che mai. Nella lockscreen, per richiamarla basterà premere due volte il tasto Home per vedere apparire il pulsante “scorciatoia”, mentre per scattare una foto  basterà premere il tasto di volume sù (chi ha detto Snap Tap di Cydia?). Per zoomare una foto prima di scattare, non dovremo più trovare la barra di scorrimento, ma il sistema è stato sostituito dal più comodo ed intuitivo “pinch” delle dita, mentre su schermo potremo decidere se far apparire la griglia che ci aiuta negli scatti (altra features presente in un prog di terze parti su App Store). Nella raccolta immagini sarà possibile (finalmente) craere albums direttamente da iPhone, e le immagini potranno essere inviate su Twitter con un tap.

Altre novità:

  • Gli aggiornamenti di iTunes possono essere fatti anche wireless, ed in background (anche quelli firmware), ovvero possiamo usare il dispositivo mentre sincronizza, noteremo in alto un’icona apposita che ci notifica del sync in corso.

  • Safari: la barra degli indirizzi “nasconde” l’indirizzo, se troppo lungo, e Reader isola il testo, come se fosse su iBook.

 

 

  • Un’immagine può essere spostata o aggiunta in un nuovo album fotografico.
  • Game Center ora è più completo, profili con foto, possibilità di “sbirciare” gli obbiettivi di amici-di-amici e nuova modalità “a turno” sui giochi supportati (scarabeo, scacchi, ecc)

  • iMessages: in pratica un Whatsapp nativo su iOS. E’ integrato direttamente in Messaggi, e da li potrete inviare sms, foto, video e quant’altro, gratuitamente, veso altri utenti con iOS 5 (anche iPad e iPod Touch). Il tutto è condito da notifiche di lettura e di “scrittura”, proprio come i più blasonati IM.
  • Musica (non più iPod): è possibile rimuovere le canzoni
  •  Reminders (Promemoria): app in pieno stile Apple, dedicata alle note ed ai promemoria.
  • Edicola: con edicola potremo abbonarci alle nostre riviste preferite, che ci verranno “recapitate” direttamente nell’app (in abbonamento).
  • Chiamate: possibile rimuovere singole chiamate effettuate/ricevute.
  • Autotext: in pratica scorciatoie che richiamano una frase/parola precedentemente impostata.

 

L’interfaccia globale ha subìto un restyling, barre e pulsanti ora sono più arrotondate e piacevoli alla vista.

iOS 5 ha numerose altre novità, ma vi lasciamo il gusto di scoprirle..buon iOS 5!